La Costa d'Avorio e il turismo religioso e culturale
Il sito ministeriale sul turismo culturale e religioso

La Costa d'Avorio, dopo la presentazione della sua agricoltura all'Expo di Milano del 2016, é diventata una delle mete africane del turismo religioso e culturale.

Il paese si estende dal mare alla Savana, con foreste tropicali, laghi, e vari aeroporti.

Il clima é equatoriale ma l'entusiamo per la danza, la musica e le altre forme artistiche vai al link sono il segreto della gioia di vivere di gran parte della popolazione. Ma non tutta.

I posti:

  • Abidjan é la capitale economica e ci si arriva in aereo come in tutte le altre capitali perché moderna.
  • Aboisso é la città più vicina dove sono arrivati i primi stimmatini. E li c'è una comunità Stimmatina.
  • Da Aboisso si arriva ad Ayamé in circa 30 minuti. Ayamé è una piccola città.
  • Ad Ayamé stiamo portando avanti la costruzione d'una clinica specializzata con accoglienza dei bambini, ragazzi e adulti poveri che non riescono ad andare in ospedale per mancanza di soldi a curarsi.

Ad Ayamé sono presenti i confratelli Stimmatini con ∴ due comunità, ∴ una parrocchia, ∴ foyer un per ragazze e ∴ un altro foyer per ragazzi; infine ∴ un liceo.

Nelle zone lontane dalla capitale e dai centri abitati le bidonville non mancano.

E con esse l'insicurezza di chi é piu' debole, costretto a fare quello che gli altri vogliono.

Sul posto la Casa di Spiritualità dei confratelli Stimmatini ci accoglie ed é il punto di appoggio per le iniziative che il vescovo locale ha stimolato per portare opportunità anche nelle parti piu' lontane della diocesi.

Il sito del Ministero: vai al link e quello italiano vai al link